Giornate Fai d’Autunno: misteri, scienza, bellezza e psichiatria del San Lazzaro

Più di 120 studenti dispiegati in loco e in virtuale per mostrare il complesso psichiatrico

immagine nel testo

Più di 120 studenti dei licei: Ariosto Spallanzani, Chierici e Moro, come apprendisti ciceroni, sabato e domenica, 17 e 18 ottobre, conducono le giornate Fai d’Autunno, alla riscoperta del complesso del San Lazzaro, con la disponibilità del Comune e dell’ Ausl di Reggio e di Unimore.

Quest’anno c’è una novità: piccoli gruppi di apprendisti ciceroni offriranno, dalla sede delle aperture, un apporto virtuale per la presentazione del sito, trasmesso attraverso i social, a un pubblico più vasto di pari, con dirette streaming dei contenuti narrativi riferiti al luogo, da inviare su piattaforme digitali. Riprede, così, anche a Reggio, come a livello nazionale, l’evento delle Giornate Fai d’Autunno con un’apertura speciale, un luogo storico della salute nella città, già censito come “Luogo del cuore del Fai”: l’Ospedale Psichiatrico San Lazzaro.

Le aperture, con visite guidate per il pubblico, coadiuvate dalla Delegazione Fai, coordinate da giovani universitari laureandi del dipartimento di Scienze della Comunicazione di Unimore, sono guidate da: 100 studenti liceo Ariosto Spallanzani, 12 del liceo Chierici e 20 del Moro. Le aperture sono documentate con dirette live streaming, in orari prestabiliti. Gli studenti sono coordinati dalle docenti: Cristina Casoli e Patrizia Giuliodori (Ariosto Spallanzani), Lorenza Ferrarini e Ilenia Vivino (Chierici), Nadia Ruini (Moro), le visite si volgeranno dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Il percorso prevede l’attraversamento del Parco, completamente in esterno, con alcuni accessi per la visita di interni: il Museo della Psichiatria nel Padiglione Lombroso, la Sala Galloni e la Chiesetta di San Lazzaro nel Padiglione Morel. Il Padiglione Buccola di Unimore verrà strutturato per effettuare le dirette Streaming.

Il Complesso del San Lazzaro è sito storico della Sanità eccellente di riqualificazione urbana contemporanea, offre la possibilità di organizzare un programma ideale per le aperture d’Autunno del Fai, per la rilevanza del Parco, da godere nella stagione autunnale, la particolarità del luogo, quale centro di cura storico della salute mentale, l’accessibilità del sito, per l’opportunità di effettuare gran parte delle visite in esterno o in spazi molto ampi in grado di garantire il distanziamento sociale, la potenzialità del coinvolgimento attivo di tre importanti soggetti detentori di interesse nel piano di comunicazione dell’evento nazionale, come l’Ausl, il Comune di Reggio e l’Università, gestori degli immobili del Parco. In questo contesto, si inserisce con particolare valore formativo, oltre alla già collaudata formula di narratori-guide delle visite, anche la proposta multimediale che Fai - Scuola presenta per la collaborazione con gli apprendisti ciceroni, in possibile convenzione di alternanza scuola lavoro, col contributo che gli studenti potranno dare durante le Giornate Fai d’Autunno, nel rispetto dei protocolli di sicurezza che l’emergenza sanitaria ha indicato. Gli studenti che parteciperanno al progetto, conosceranno un luogo della città di straordinario valore storico e artistico, architettonico e paesaggistico, culturale e sociale, con un approfondimento sul tema della Psichiatria a Reggio Emilia, da divulgare anche attraverso una modalità in grado di accrescere la loro capacità di comunicare tramite l’uso di piattaforme social in tempo reale.

Le visite ai beni sono consentite esclusivamente secondo i Protocolli di sicurezza anti Covid, con prenotazione on line obbligatoria gestita dal portale Fai, con gruppi di visita di massimo 15 persone ( durata della visita guidata 90 minuti), che non interagiranno con gli studenti, con stretta osservanza del distanziamento sociale grazie al controllo dei volontari del Fai e della Protezione Civile, uso di mascherine personali e detergenti resi disponibili ai banchi Fai di accesso.

info: https://www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-di-primavera/

MB