Erasmus day, continuano i progetti malgrado il Covid

Anche a distanza il mondo si unisce

“gli studenti del Chierici hanno operato con la Francia”

Il 16 ottobre alle 15 si è celebrata in Italia ed anche a Reggio la giornata dedicata ai progetti Erasmus, svolti in remoto. 

In occasione degli Erasmus Days, il Chierici ha partecipato all’evento on line organizzato dall’Agenzia Euro Desk di Reggio, che era rivolto a studenti e docenti delle scuole del nostra territorio.

La giornata è stata trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook della Fondazione E35. L’evento si è aperto alle 15, a seguire: l’intervento euro desk Italy di Giovanni Maccioni poi quelli delle scuole nell’ordine: il professionale Mandela, il liceo Moro, il liceo Canossa, Unindustria Reggio Emilia con Claudio Galli, quello del Chierici, dell’Ariosto-Spallanzani. Ha chiuso la giornata l’’intervento della Fondazione E35 con Martino Soragni. Domande ed interventi hanno intervallato e chiuso l’evento. Il gruppo Erasmus del Chierici, a testimonianza delle proprie attività, ha presentato due video, realizzati da due studenti dell’indirizzo Multimediale. Il primo è stato il racconto del progetto europeo “Contributo ad Erté” della classe quinta A (Moda Esabac) e studenti del Lycée La Martinière Diderot di Lione durante il periodo di lockdown attraverso la didattica a distanza. Il secondo ha messo in luce le esperienze di alcuni docenti che hanno svolto un periodo di studio, di approfondimento e di insegnamento a Dublino, Edimburgo e Belfast grazie al finanziamento del progetto europeo Erasmus+ REACH “Leggere l'Europa attraverso l'arte e il patrimonio artistico e culturale”. 

Intervista a Paola Panciroli, referente progetti Erasmus del Chierici e ai docenti Mariarosaria Pranzitelli e Alberto Artioli

Contributo ad Ertè

MB