Contenuto principale

BERTOCCHI 2

Il professore di religione amato da tutti, dal cuore grandissimo,  con uno scrosciante e commovente applauso ha ricevuto l’ultimo saluto prima che la sua spoglia mortale fosse traslata a  Savognatica di Carpineti, il suo paese natale. Si sono svolti ieri, 9 dicembre, nella parrocchia di Sabbione di funerali di Ferdinando Bertocchi, prematuramente scomparso a 53 anni, sabato scorso, dopo lunga e dolorosa malattia. Ancor prima, alle 11.30 al liceo Chierici, dove ha insegnato per 16 anni, è stato ricordato con un minuto di silenzio. 

A Sabbione una folla immensa di più di 1.500 persone, composta da allievi , ex studenti, colleghi,  dirigenti, amici, parrocchiani, familiari, ha gremito la chiesa, il sagrato e il piazzale antistante. 

Il parroco di Ferdinando Bertocchi,“Ferdi”, per tutti, don Roberto  Bertoldi, dopo un abbraccio  commovente alla moglie Maurizia Ovi, ha iniziato il rito funebre, esordendo così:”Siamo in tanti, le strutture non ci contengono, ma nel cuore di Ferdi c’era posto per tutti”. La commozione era palpabile, all’ingresso della salma mortale in chiesa, racchiusa in una bara ornata di fiori sobri e delicati, la folla si è ’aperta’ in due come  le acque del mar Rosso. 

articolo completo e foto

Più di 300 Apprendisti Ciceroni, studenti del liceo Moro, Ariosto Spallanzani, Chierici e istituto Motti, si sono impegnati, quest’anno, per il Fai per mostrare al grande pubblico patrimoni sconosciuti della città di Reggio ricchissima di beni culturali ancora da scoprire e studiare e sabato, 7 dicembre, sono stati premiati. 150 Apprendisti Ciceroni sono stati dispiegati per oltre 3000 visitatori per le Giornate Fai d’autunno ed hanno mostrato le meraviglie della Basilica della Ghiara in notturno, il museo del tempio stesso, il palazzo estense, ora sede della Provincia e della Prefettura e San Giovannino. 

articolo